Guida alla serie A…Roma: il semaforo della rosa

0
15927

Florenzi, semaforo verde per lui nella Roma

Questo è il nostro giudizio sui giocatori della Roma in ottica fantacalcio: questa pagina verrà costantemente aggiornata fino a fine mercato con l’aggiunta dei nuovi acquisti e l’eliminazione dei giocatori ceduti.

SEMAFORO VERDE
FLORENZI (CENTROCAMPISTA): Un vero e proprio jolly. Dovunque venga schierato, da terzino, interno o esterno d’attacco, fa la differenza. Giocatore che dà sempre il massimo.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 5 reti, 9 ammonizioni

NAINGOLLAN (CENTROCAMPISTA): Unico leader di una squadra pericolosamente a corto di carattere. Ora che ha imparato anche ad inserirsi senza palla, diventa conveniente al fantacalcio non solo per la stratosferica media voto.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 5 reti, 10 ammonizioni

PJANIC (CENTROCAMPISTA): Non è riuscito ancora a esplodere definitivamente e questo fa venire l’amaro in bocca, viste le doti tecniche che possiede. Quando è in giornata, però, è immarcabile. Speriamo che quest’anno migliori ulteriormente i propri numeri.
ULTIMA STAGIONE: 34 presenze, 5 reti, 9 ammonizioni

DESTRO (ATTACCANTE): Lo mettiamo tra i giocatori che convengono, perchè ormai sembra fatta con il Bologna, dove potrebbe arrivare senza problemi in doppia cifra. Ovvio che, se saltasse tutto e, dovesse malauguratamente rimanere a Roma, cambierebbe tutto.
ULTIMA STAGIONE: 16 presenze, 5 reti, 3 ammonizioni
Da gennaio, Milan, 15 presenze, 3 reti, 2 ammonizioni

SALAH (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Nei primi sei mesi con la Fiorentina ha fatto sfracelli. Anche nella Roma sarà un valore aggiunto. Anche se è quotato attaccante e non più centrocampista, la sua convenienza rimane alta, anche perchè ha i numeri per arrivare in doppia cifra..
ULTIMA STAGIONE: Chelsea (Inghilterra) – 3 presenze
Da gennaio, Fiorentina – 16 presenze, 6 reti

SEMAFORO GIALLO
DE SANCTIS (PORTIERE): Meglio lui a 50 anni che Szczesny. Per noi rimane lui il titolare. Siamo convinti che alla fine, anche Garcìa se ne renderà conto, ma, il fatto che ora ci sia incertezza, ci spinge a metterlo in bilico.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, -26 reti, 1 ammonizione

CASTAN (DIFENSORE): Molto sottovalutato, ma giocatore di sicura affidabilità. Il problema è che è stato fermo un anno e non per un problema di poco conto. Riuscirà a tornare quello pre operazione? Questa è la domanda da porsi.
ULTIMA STAGIONE: 1 presenza

MANOLAS (DIFENSORE): Primo anno senza squilli. Giocatore bravino, ma non da squadra che punta allo scudetto e, perdipiù è “fumantino” e spesso distratto. La speranza è che, con Castan al fianco, riesca a migliorare.
ULTIMA STAGIONE: 30 presenze, 5 ammonizioni, 2 espulsioni

TOROSIDIS (DIFENSORE): Sugli esterni rimane il più affidabile della truppa giallorossa. Il problema è che non è un fenomeno e spesso, va nel pallone anche lui. Inoltre, rimane una riserva.
ULTIMA STAGIONE: 20 presenze, 2 reti, 9 ammonizioni, 1 espulsione

KEITA (CENTROCAMPISTA): Ha esperienza e classe, ma anche una certa età. Non giocherà tutte le partite e potrebbe pagare dazio in termine di dinamismo.
ULTIMA STAGIONE: 26 presenze, 2 reti, 3 ammonizioni, 1 espulsione

STROOTMAN (CENTROCAMPISTA): L’infortunio subìto lo scorso anno continua a tormentarlo. Si crede possa tornare ad ottobre-novembre. Sarà vero? Rischia di fare la fine di Giuseppe Rossi…
ULTIMA STAGIONE: 6 presenze, 1 ammonizione

DZEKO (ATTACCANTE): Noi abbiamo dei dubbi su di lui, perchè c’è un dato che colpisce nel suo score: in dodici anni di carriera solo tre volte ha superato le 14 reti in campionato e solo due è andato oltre le 20. Insomma, il suo score in campionato è quello di un attaccante medio, non di uno che fa la differenza. Ciononostante, va detto, che il gioco di Garcìa potrebbe dargli molti palloni da buttare dentro. Per noi, però, rimane un’incognita.
ULTIMA STAGIONE: Manchester City (Inghilterra) – 22 presenze, 4 reti, 1 ammonizione

ITURBE (TREQUARTISTA/ATTACCANTE): A nostro giudizio è la prima, vera alternativa al duo Iago-Salah sulle fasce. SE la sfortuna lo lascia stare e lui ci mette la volontà, può avere il suo spazio e togliersi delle soddisfazioni.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni

LJAJIC (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Gli conviene andare via, perchè quest’anno avrà più difficoltà a giocare, soprattutto perchè continua ad essere di una discontinuità imbarazzante.
ULTIMA STAGIONE: 32 presenze, 8 reti, 2 ammonizioni

SEMAFORO ROSSO
SZCZESNY (PORTIERE): Pericolo pubblico numero uno per la difesa della Roma. Totalmente incapace nelle uscite, tremebondo nei tiri da fuori, il polacco si candida ad essere l’erede di Goicoechea. Unica dote: la reattività in area piccola. Se la Roma vuole coltivare qualche ambizione l’ex Arsenal deve fare la riserva a De Sanctis.>
ULTIMA STAGIONE: Arsenal (Inghilterra) – 17 presenze, -21 reti, 1 ammonizione

COLE (DIFENSORE): Ormai ex giocatore. Troppo poco professionale e troppi errori durante il match.
ULTIMA STAGIONE: 11 presenze, 2 ammonizioni

MAICON (DIFENSORE): Tra cali di forma ed infortuni ormai è ai margini della squadra.
ULTIMA STAGIONE: 14 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni

RUDIGER (DIFENSORE): Altro colpo “sballato” di Sabatini. Mediocre difensore titolare di una squadra che, negli ultimi tre anni, ha subito 177 gol. Giocatore fisico, ma che, dal punto di vista tattico, nel nostro campionato prende lezioni anche in serie B. Si prevedono valanghe di cartellini.
ULTIMA STAGIONE: Stoccarda (Germania) – 19 presenze, 2 ammonizioni

DE ROSSI (CENTROCAMPISTA): il suo limite è la totale mancanza di personalità. Troppe volte, con la squadra in difficoltà, finisce per perdere la testa, facendosi buttare fuori o giocando gare penose. Non vale la pena puntarci anche perchè i bonus ormai sono una rarità.
ULTIMA STAGIONE: 26 presenze, 2 reti, 12 ammonizioni, 1 espulsione

PAREDES (CENTROCAMPISTA): Giocatore interessante, ma deve crescere in personalità e a livello tattico. In questo momento parte dietro ed è difficile che riesca a recuperare in tempi brevi.
ULTIMA STAGIONE: 10 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

UCAN (CENTROCAMPISTA): Semplicemente inutile. Garcìa pare non vederlo e lui non sembra avere le qualità per provare a fargli cambiare idea. Deve andare a giocare con continuità e maturare parecchio.
ULTIMA STAGIONE: 4 presenze, 1 ammonizione

GERVINHO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Solo Garcìa crede ancora in lui. Meno goleador e tecnico di Salah, meno disposto al sacrificio e “tattico” di Iago, solo un atto masochistico può portare il tecnico francese a preferirlo ad uno degli altri due. Se ciò accadesse, preparatevi alle solite accelerazioni con assist e ai soliti obbrobri sotto porta. Le sue quotazioni sono in netto calo.
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, 2 reti, 1 ammonizione

IBARBO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Più centrometrista che giocatore, non è mai riuscito ad imporsi ed è difficile che ci riesca in una squadra con una concorrenza davvero agguerrita.
ULTIMA STAGIONE: Cagliari – 13 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni, 1 espulsione
Da gennaio, Roma – 10 presenze, 1 ammonizione

TOTTI (ATTACCANTE): E’ vero, è un’eresia metterlo tra i giocatori che non convengono, ma in doppia cifra non ci arriva più e anche le presenze, con l’arrivo di Dzeko, rischiano di diminuire in modo drastico.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 8 reti, 5 ammonizioni

LA SORPRESA
IAGO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): In molti si chiedono se lo spagnolo riuscirà a ripetere la strepitosa scorsa stagione. Per noi può farcela perchè ha doti tecniche e personalità. La cosa importante è che Garcìa non lo ingabbi sulla fascia, ma gli dia la possibilità di svariare, perchè l’imprevedibilità è la sua vera forza.>
ULTIMA STAGIONE: Genoa – 32 presenze, 13 reti, 6 ammonizioni

ALTRI GIOCATORI
LOBONT (PORTIERE)[articolo letto 14 volte]

The post Guida alla serie A…Roma: il semaforo della rosa appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Visita il sito :

Guida alla serie A…Roma: il semaforo della rosa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.