Ultimo saluto. La salma di Giorgio Chinaglia a Roma

0
708

chinaglia_saluti_ansaStroncato da un infarto il 1° aprile del 2012, in Florida, uno dei simboli della Lazio dei primi anni ‘70 riposerà accanto a Tommaso Maestrelli, con il quale assieme alla Lazio conquistò uno scudetto inaspettato nella stagione 1973/74.
Dopo un volo proveniente da Boston, la salma di Chinaglia è atterrata a Fiumicino. Ad attendere in aeroporto anche Pino Wilson e Giancarlo Oddi, amici e compagni di squadra di Chinaglia. Alle 15.00 si è svolta una messa alla camera ardente nella Chiesa del Cristo Re (Viale Mazzini); Dopo sarà trasferito nel cimitero romano di Prima Porta, dove riposerà nella tomba della famiglia Maestrelli.
La moglie di Chinaglia, Connie ha affermato di essere felicissima di essere finalmente riuscita a trasferire a Roma la salma. Sembrerebbe essere stato il figlio Giorgio jr durante i funerali, ad aver pensato che sarebbe stato giusto tumulare a Roma il padre, morire senza poter fare ritorno in Italia non era una fine giusta per lui che ha amato la Lazio per tutta la sua vita.
Giorgio Chinaglia junior qualche mese fa aveva infatti affermato: «Probabilmente mio padre è il più grande nella storia della Lazio, è quello che ha dato più di tutti a questa grande squadra. Il suo desiderio era quello di essere sepolto in Italia, faremo di tutto per traslare la salma accanto a quella di Maestrelli: il 29 aprile il giudice si pronuncerà».
Non appena aver messo piede a Roma ed aver assecondato le volontà del padre, ha dichiarato: “Sono felice, mio padre potrà riposare in pace“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.