Stephan El Shaarawy si confessa su Max

0
680

La rivista Max, è noto, non si interessa tanto di calcio ma di tutt’altro, inoltre è spudoratamente una rivista di stampo maschilista. Tuttavia tra le pagine dell’ultima edizione troviamo un interessantissima intervista al piccolo campione del Milan Stephan El Shaarawy, l’attaccante ha risposto in tutta sincerità alle domande che gli sono state poste.

Stephan ha parlato molto del suo rapporto con gli ormai ex compagni di squadra, con Zlatan IbrahimovicGrande impresa farsi stimare da lui, ma pensavo peggio. Il segreto è passargli la palla, o inizia a ringhiare. Bisogna saperlo prendere. Altrimenti, qualche dispetto te lo fa” e con Gennaro Ivan GattusoRino Gattuso appena si è accorto delle prime aggiustatine alle sopracciglia ha cominciato a cazziarmi di brutto: ‘tu devi pensare solo a giocare, hai capito?’ Grande. Mi mancherà”.

Da domande apparentemente superficiali nascono talvolta degli interessanti scenari, così da una domanda sul suo famoso look ci facciamo un idea di quello che è l’ambiente di MilanelloE la cresta? Mi hanno chiesto di rasarla appena ho messo piede a Milanello. Poi me l’ha chiesto anche qualcuno nello spogliatoio, ma un compagno mi ha difeso: ‘se si pettinano così Hamsik, Neymar e Cissè, non vedo perché non possa farlo anche lui, ha detto davanti a tutti. Così, il dibattito si è chiuso”.

La parte più interessante della confessione del giocatore, è senz’altro quella riguardante le emozioni, le sensazioni e le reazioni di un ragazzo di appena 19, derivanti dall’impatto con la Serie A in una delle squadre più prestigiose al mondo: il rischio più pressante è quello di montarsi la testa “Credevo fosse più facile non cascarci Invece è dura. Quando vedi i calciatori ti viene da dire: ‘ma come cazzo fanno a essere così presuntuosi?’. L’ho pensato anch’io mille volte. Poi ti ci trovi dentro, con la gente che ti chiede foto e autografi, che ti pompa, e cominci a sentirti un fenomeno anche se non vuoi. Per fortuna c’è mio padre a tenermi con i piedi ben piantati per terra”.

Alla prima domanda sulla vita privata però, El Shaarawy dimostra quel che ancora è, un ragazzo che non è entrato nel mondo degli adulti, parlando di ragazze dice “Arrivi in serie A e immediatamente l’attenzione erotica intorno a te si moltiplica. Mi piace. Ma io cucco su Facebook. Si trova parecchia roba online”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.