Rossi…di paura!

0
486

Bentornato, il messaggio è da chi non ti ha mai dimenticato, lacrime di un ambiente a cui tanto hai dato, e che ancora oggi stenta  ad apostrofarlo come passato, meno doloroso sarebbe ricordarlo come il presente di ieri. Il ricordo commosso dei gruppi organizzati, tutti uniti in un lungo abbraccio, la sua ultima conferenza stampa fu commovente, lacrime d’addio, cosi come in occasione della finale di coppa Italia persa a Roma contro l’Inter, in lacrime sotto la curva, quasi a voler chiedere scusa ad una piazza che ancora oggi debitamente ringrazia. Pentimento a gogò dai piani alti, Zamparini lo rivoleva di nuovo per il dopo Pioli, ma Delio Rossi agganciò, fu il no della dignità, la piazza ci sperava, ma approvò il rifiuto, contro l’incoscienza e la follia di un presidente prevalse addirittura il sentimento autolesionista dei tifosi che giustificarono ampiamente la decisione di declinare. Vittima del suo stesso istinto e dalla mania del capo-padrone, pago io, decido io, adesso ingoia bocconi amari, perché Delio torna nella sua vecchia casa, ma questa volta da ospite e non da proprietario e con i soliti scarpini da calcio tirati a lucido per l’occasione . Gli sloveni del clan rosanero, Bacinovic e Ilicic, innamorati del modo di lavorare del tecnico riminese, ringraziano il loro mentore italiano, una saudade “rossiana” in piena regola che ha attivato le prime voci da fantamercato, che vedevano gli sloveni sbolognare a giugno verso Firenze, ma lo stop è arrivato subito dai loro procuratori. Rossi con la viola fa paura, a Boccadifalco hanno imparato a conoscerlo bene, forse mai come in questo momento il pubblico amico ringrazierà sarcasticamente il suo specialista in esoneri “dolosi”, e magari dopo la partita di domenica potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati in una nuova, nuovissima forma di reato. Zamparini ha continuato con il suo sterminio, tra un tecnico e l’altro quest’anno ha trovato il modo di detronizzare persino il suo direttore sportivo Sogliano, a conferma di una sindrome “anti-dipendenti” che continua a macinare vittime ciclicamente. Zamparini-Rossi la fine di un idillio, e forse l’inizio di una rivincita!

delio-rossi
delio-rossi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.