Pronto il tesoretto…ma sarà rivoluzione!

0
563
abramovich
abramovich

A Londra le porte sono aperte, anzi spalancate, tutti gli indizi portano a dei divorzi eccellenti a fine stagione, dovrebbe partire l’operazione svecchiamento e tanti saluti ad alcuni senatori della truppa blues. È arrivato il momento di cambiare,  Abramovich ha incominciato a pianificare il futuro, con o senza Villas Boas, il piano del magnate russo presuppone l’innesto di 6 o addirittura 7 elementi giovani e soprattutto di qualità, con la probabile/possibile consulenza occulta di Guus Hiddink, una figura che aleggia nell’aria da tempo, ancora non è chiaro se come successore dello special two o nelle vesti di dirigente con specifici compiti riguardanti il mercato. Sarebbe un ritorno, dato che il tecnico olandese ha già avuto modo di allenare il blues nella stagione 2008/2009 vincendo tra l’altro una coppa d’Inghilterra, e sfiorando la finale Champion’s, fuori al 93’ a causa di una prodezza di Iniesta allo Stamford bridge. Drogba, Anelka e Kalou sono in scadenza di contratto, tutti e tre con la valigia in mano, nel destino dell’ivoriano ci potrebbe essere la Major League, dunque probabilmente  andrà negli States; altro lido per Anelka, è incominciata la corte serrata dei club cinesi, che offrono cifre esorbitanti per aggiudicarsi l’ex nazionale francese, ormai non più verdissimo dal punto di vista anagrafico. Discorso diverso per Salomon Kalou, l’ivoriano dovrebbe essere tagliato perche non più congeniale al credo tattico dello specialino, ma essendo ancora in pieno vigore agonistico, 26 anni, non avrà problemi ad accasarsi altrove, il Liverpool ha già fatto sapere all’entourage del giocatore di essere interessato alle prestazioni dell’esterno, ma non è da escludere un’ipotesi italiana, considerata la duttilità tattica del giocatore, Kalou potrebbe essere un’importante soluzione per lo scacchiere tattico di Conte, la Juventus per ora resta defilata, preferendo monitorare da lontano. Non solo gli svincolati si muoveranno da Londra, rischia persino Cech, il portierone ceco, che con un rendimento abbastanza altalenante negli ultimi tempi ha fatto vacillare i vertici societari, considerando anche una sua ipotetica cessione, che rinvigorirebbe le casse blues consentendo poi di investire le risorse su un altro numero uno.  Villas Boas è affascinato dall’ipotesi di portare Oltremanica Samir Handanovic, una pista abbastanza percorribile dato che l’Udinese al termine della stagione non si opporrà ad una sua eventuale cessione, anzi cercherà di monetizzare il più possibile. Poi c’è il capitolo Alex, il difensore brasiliano ormai è ai margini della rosa, la posizione del Chelsea è chiara, il giocatore a partire da gennaio sarà sul mercato, la Juve osserva, interessata qualora i blues dovessero drasticamente abbassare le pretese economiche.  Stesso destino per Paulo Ferreira, arrivato con la benedizione di Mou, anche per lui si dovrebbe concludere la lunga parentesi londinese, destinazione Porto, (un ritorno), o più plausibili, altri lidi in Premier. In entrata piacciono Rolando e Fernando del Porto, Villas Boas qualora dovesse essere riconfermato proverà a rinfoltire la colonia-“lusitana”, e in attacco Hulk, il brasiliano, altro pupillo del tecnico portoghese. Benatia dell’Udinese rappresenta una valida alternativa a Rolando, ma è già partito sottobanco il piano A, l’uomo copertina del nuovo Chelsea, se non ci saranno intoppi e ostruzionismi vari sarà il centrocampista croato del Tottenham Luka Modric, è pronto un tesoretto di 29 milioni di sterline per strapparlo a Redknapp. Da gennaio 2012 inizierà il terremoto strategico in Premier con il Chelsea in prima fila![adsenseyu1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.