L’Italia vince ma non convince

0
520

L’Italia passa sull’Armenia in trasferta con uno secco1-3, tuttavia non convince la prestazione degli azzurri che sono lontani anni luce dalle elevate prestazioni mostrate agli Europei. La “grande partita” della nazionale nostrana, così com’è stata definita dal c.t. azzurro, davvero in pochi l’hanno vista, a giocare con generosità e concretezza è stata piuttosto l’Armenia che meritava qualcosa di più.

Male la difesa azzurra, la coppia BonucciBarzagli ci aveva abituato a ben altre prestazioni, i centrali sono stati troppo spesso impacciati, in difficoltà di fronte alla velocità e alla determinazione degli attaccanti armeni, come è stato dimostrato nell’occasione del loro momentaneo pareggio.

In difficoltà anche Pirlo, qualche errore di troppo per il regista juventino a conferma di un periodo di difficoltà fisica, tuttavia è merito suo sia il gol del momentaneo 0-1, con il rigore realizzato, sia quello del 1-2 marcato da De Rossi ma servito su un piatto d’argento dallo stesso playmaker.

I grandi esclusi della Roma, De Rossi e Osvaldo hanno firmato il secondo e il terzo gol azzurro, un segnale forte anche a Zeman, probabilmente la cura del boemo ha sortito i suoi effetti già dalla partita di ieri sera.

A fine partita Cesare Prandelli si è mostrato soddisfatto “Abbiamo sofferto qualche ripartenza e abbiamo avuto qualche problema individuale, ma sono soddisfatto. Non finirò di ripeterlo, questo è un girone particolarmente impegnativo, abbiamo fatto una grande partita, con personalità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.