Italia-Russia mentre la bufera infuria

0
619

Stasera a Zurigo si giocherà Italia-Russia, prima e unica amichevole prima che gli azzurri partano per gli Europei di calcio 2012. I guai in casa azzurri sembrano tuttavia non volere finire, la fuga di notizie è incipiente. Dalle ultime indiscrezione risulta che Leonardo Bonucci è indagato al pari di Domenico Criscito e altri calciatori, a partire dallo scorso 3 maggio, tramite il suo legale il difensore dello Zenit ha mostrato il suo sconcerto per essere stato escluso dalla spedizione mentre altri personaggi sono stati protetti. A rispondere alla polemica ci pensa uno scocciato Demetrio AlbertiniAncora una volta sono costretto a chiarire che le posizioni di Criscito e Bonucci sono diverse: uno ha ricevuto l’avviso di garanzia, l’altro no”, insomma ci si attacca ad un particolare e vada a quel paese il codice etico. Strano e poco decifrabile pare invece lo sfogo del ct Cesare Prandelli che sembra essere la persona che viene a sapere le cose sempre dopo “Mi sento un po’ in imbarazzo a difendere certi sfigatelli. 40-50 sfigati” ma se tra questi rientra Bonucci, perché l’ha portato con sé? Le alternative c’erano e molto valide sotto il profilo tecnico e morale.

Notizia delle ultime ore sono le indiscrezioni su scommesse proibite effettuate da Gianluigi Buffon. Le giocate, svoltesi in una tabaccheria di Parma, sarebbero del tutto legali nella forma ma proibite ai calciatori professionisti. Si è messo subito in chiaro che il portiere capitano della nazionale non è indagato, tuttavia viste le tempistiche la fuga di notizie sembra una risposta agli attacchi affidati alla stampa di Buffon, che aveva polemizzato sulla voglia di far parlare di sé di alcuni magistrati che troppo facilmente affidano informazioni riservate ai media. Probabilmente Gigi dovrebbe seguire il monito di Cellino, presidente del Cagliari “Pensi a parare e a rappresentarci agli Europei. Lui deve parare più che parlare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.