Ital-Lippi: meglio, ma non oltre il pareggio con la Svizzera.

0
549

Dopo la deludente prestazione di Bruxelles contro il Messico, gli azzurri non vanno oltre l’1-1 contro la formazione elvetica nell’ultimo scontro pre-mondiale. La squadra è parsa più ordinata e meno confusa rispetto al match precedente; il segreto un maggiore equilibrio tattico: Lippi sperimenta un 4-1-4-1 con Gattuso piazzato davanti alla difesa, Palombo, Montolivo e centrali aiutati sulla linea in fase difensiva da Cossu e Quagliarella.  Il vantaggio svizzero arriva al 10′ con un sinistro dalla trequarti del centrocampista dell’Udinese  Inler che sorprende Marchetti e compagni; i fantasmi di Bruxelles sono fugati appena quattro minuti dopo da un colpo di testa di Quagliarella che finalizza un valido scambio Zambrotta-Montolivo.  Per il resto della partita la velocità sulle fasce degli elvetici fa da controcanto alla ricchezza di idee degli azzurri che però non riescono a concretizzare. Nella seconda metà del secondo tempo l’ingresso di Di Natale aiuta a vivacizzare il gioco, ma negli ultimi minuti due brividi scuotono la formazione azzurra: al 44′ la punizione di Yakin esce di non molto alla sinistra di Marchetti, al 47′ il vice-Buffon para un tiro centrale, ma potente di Shaqiri.

L’amichevole pre-mondiale contro la Svizzera a finisce 1-1 come già nel 2006 e nel 1982…possiamo considerarlo un buon auspicio? Chissà! Non ci resta che attendere il 14 Giugno…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.