Inter: non si cambia – Napoli: Mazzarri resta = 1 a 1

0
607

Inter Napoli 1-1

Con un 1-1 dal sapore vagamente estivo Napoli e Inter festeggiano al San Paolo la conquista matematica dell’accesso diretto alla Champions League per i partenopei e del secondo posto in campionato per i nerazzurri. Gara viva e aperta solo nel primo tempo dove al solito Eto’o replica Zuniga. Secondo tempo giocato a ritmi da amichevole, e impreziosito solo dal ritorno in campo di Samuel.

Primo tempo vivace e divertente, lo spettacolo in avvio è favorito dall’atteggiamento tattico spregiudicato delle due formazioni. Al quarto d’ora gli uomini di Leonardo passano in vantaggio con una prodezza di Eto’o, che indovina l’angolo con una bordata di destro dai 20 metri: De Sanctis non può che stare a guardare, il camerunense segna la sua trentacinquesima rete stagionale. Il San Paolo vive alcuni minuti d’incertezza: il Napoli mantiene il possesso palla ma crea pochissimo (solo qualche sparuta iniziativa di Lavezzi), mentre i meneghini in contropiede fanno paura e sfiorano il 2-0 con Maicon (palo) e Milito.

Nel finale la rete che scaccia l’angoscia: dopo un batti e ribatti nell’area nerazzurra Zuniga mette dentro di sinistro da pochi metri. 1-1.

Dopo un primo tempo vissuto a grande intensità, nella ripresa si gioca a sprazzi. Entrambe le formazioni, paghe del risultato, attuano un possesso palla lento e ripetitivo e provano a creare pericoli con improvvise accelerazioni. Nonostante alcuni spunti di Hamsik e Milito e l’ingresso in campo di Pazzini la gara si spegne senza sussulti. Nel finale rientra Samuel dopo il lungo infortunio.

Come esito della Partita De laurentis rassicura i tifosi

Il presidente del Napoli: “Se resta dipende soltanto da lui, il contratto ce l’ha”.
Aurelio De Laurentiis ripercorre le tappe che hanno portato il Napoli alla Champions: “Sette anni dopo il fallimento, la Champions. Abbiamo sempre ipotizzato un secondo quinquennio, adesso con cautela bisognerà combattere in Europa per riacquisire quei posti persi dalla Serie A. Li vorremmo riportare addirittura a 6 per le nazioni che investono di più nel calcio”.

La grana Mazzarri: “Se rimane? Questo dipende soltanto da lui, il contratto ce l’ha, è inutile fare sempre le telenovele come succede sempre. Non sono disposto a liberarlo comunque. L’altro anno Cavani non sarebbe rimasto a Palermo e lo sapevamo tutti, i miei campioni sono tutti sotto contratto”.

Il mercato: “Abbiamo programmato aggiustamenti in tutti i ruoli, andiamo avanti per la nostra strada, creeremo una squadra che saprà competere in Europa anche se sappiamo che ci vorrà esperienza. Bisogna sempre considerare che il doppio turno settimanale non fa sempre bene, per quanto si possa rinforzare una squadra. Altrimenti sembra che sia tutto facile basta che si compri. E’ vero, gli acquisti sono interessanti, ma poi bisogna essere attenti e magari fortunati nei nuovi giocatori, per una crescita costante di un Napoli sempre più attrezzato che da zero, in sette anni, è tornato in Champions League”.
E per leonardo non si cambia

“Non c’è niente che dobbiamo toccare. La squadra quest’anno ha avuto una stagione difficile, ma il gruppo c’è”.
Leonardo è raggiante nel dopo gara del San Paolo. L’Inter è matematicamente seconda in classifica: “Credo sia un obiettivo raggiunto, essere matematicamente al secondo posto è una cosa importante. L’obiettivo è sempre vincere, essere primi, però è anche vero che quello delle ultime due giornate fosse quello di confermare il nostro secondo posto”.

Il mercato: “Non c’è niente che dobbiamo toccare. La squadra quest’anno ha avuto una stagione difficile, ma il gruppo c’è. Tutte le squadre hanno bisogno di un’impronta, un’identità. Questa squadra ha tanti mezzi per giocare in tanti modi diversi, ma forse c’è da fare una scelta. Bisogna definire certi ruoli, può succedere con i giocatori che abbiamo, ma anche con qualcosa di diverso che ci possa dare alternative”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.