Inizia la Champions League, il Milan cerca il riscatto contro l’Anderlecht

0
542

Stasera si giocherà il primo turno della Uefa Champions League, a San Siro arriva l’Anderlecht mentre il Milan cerca una vittoria che manca tra le mura amiche da troppo tempo e i tre punti che darebbero alla squadra una bella spinta in avanti per la qualificazione alla fase eliminatoria.

Oggi sarà un difficile banco di prova sopratutto per Massimiliano Allegri, indiziato numero uno per il cattivo rendimento della squadra, una sconfitta potrebbe portarlo inesorabilmente sulla via dell’esonero. Tuttavia l’allenatore dei rossoneri si è mostrato tutt’altro che in tensione alle domande dei giornalisti, durante la conferenza stampa “Io sono l’allenatore del Milan, è normale che paghi se alla lunga i risultati mancano. Io ho avuto fiducia nella società che alla luce delle difficoltà economiche ha allestito una buona squadra che ha bisogno di crescere. Serve un po’ di tempo, spero il meno possibile. Ci vogliono delle vittorie, magari già da domani (oggi n.d.r.)”.

La rivoluzione della rosa della squadra è il nodo centrale del discorso e dei problemi del Milan, tuttavia Allegri vuole mettere una pietra sopra certi rimpianti “Come ho detto ai ragazzi, bisogna evitare il vittimismo: non mi piace e lo hanno capito”.

Torna invece sulle pesanti decisioni di mercato Adriano Galliani, che ad un giornale francese rivela “Da quando è andato al Paris Saint Germain, Ibrahimovic non mi parla più e non posso avercela con lui perché ha assolutamente ragione. Gli avevo promesso che sarebbe rimasto al Milan ma ci sono state circostanze che hanno spinto il club a riflettere. E tutto è cambiato”.

Tra difficoltà di gioco e campioni che mancano, il Milan dovrà dimostrare da stasera di essere squadra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.