Europa League: la Spagna si consola

0
646

Persa clamorosamente l’opportunità di portare nella penisola iberica la coppa dalle grandi orecchie, la Spagna si rifà dominando il campionato europeo meno importante ma non per questo meno prestigioso, la Uefa Europa League.

Nelle gare di ritorno delle semifinali la competizione è stata onorata nei migliore dei modi, le partite son state combattute ed emozionanti, caratterizzate da un altissimo livello di gioco. Al Mestalla la squadra di Diego Simeone, l’Atletico Madrid, batte i compatrioti del Valencia per 1-0, risultato che dopo la vittoria dell’andata per 4-2 gli regala un agevole passaggio del turno. I colchoneros son costretti a difendersi nel primo tempo, Il Valencia spinge con un gol potrebbe riaprire i giochi per la qualificazione, ma la squadra dell’ex nerazzurro è ben organizzata e ordinata, non rischia più del dovuto. L’Atletico chiude i conti nella ripresa quando Adrian Lopez, smarcato in area da un assist di Diego, insacca con un gran destro.

Più combattuta l’altra semifinale tra Atletico Bilbao e Sporting Lisbona, dove il risultato è sempre stato in bilico. Dopo il 2-1 dell’andata per i portoghesi, la partita di ritorno termina 3-1 in favore dei baschi, con la rete finale della qualificazione arrivata ad appena due minuti dalla fine e firmata dal nazionale spagnolo Llorente.

Sarebbe sbagliato considerare l’Europa League solo e semplicemente come una consolazione per il calcio spagnolo, l’accesso alle finali porta con sé nuovi introiti finanziari per le società, nonché un incremento del punteggio nel ranking Uefa, quello che tanto bramiamo in Italia dove dall’anno prossimo saremo costretti ad accontentarci di sole 3 squadre in Champions League e conseguentemente anche di una squadra in meno in Europa League.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.