Europa League: Hajduk Spalato-Inter 0-3

0
601

Buona la prima, l’andata delle qualificazioni alla fase a gironi dell’Europa League 2012-2013 è dominata dall’Inter. In Croazia davanti a un bellissimo pubblico di 40 mila persone l’Inter di Stramaccioni non delude e affossa i modesti avversari dell’Hajduk Spalato ponendo una seria ipoteca sulla qualificazione.

Il risultato matura nel primo tempo, quando i nerazzurri nonostante la peggiore forma fisica riescono a imporre il proprio gioco, i propri ritmi, dominando il campo e creando occasioni su occasioni. Alla fine arriva il primo gol con la firma di Sneijder, seguito dal raddoppio fortunoso del nipponico Nagatomo. Stramaccioni da sfoggio della sua intelligenza calcistica preparando un diverso secondo tempo, assai più noioso del primo, dove l’Inter gestisce il risultato ma non solo, lo incrementa: è il neo entrato Coutinho a siglare il terzo sigillo.

A fine partita Stramaccioni non riesce a trattenere l’entusiasmo davanti a una così bella prova dei suoi ragazzi “Avevamo preparato questa sfida nei particolari. L’Hajduk era più in forma ma l’Inter è stata quasi perfetta”, sarà soddisfatto della prova il presidente Massimo Moratti presente ieri in tribuna “La cosa che mi è piaciuta è che abbiamo sempre cercato di giocare senza subire. Andiamo avanti con i piedi per terra. Siamo molto uniti come professionisti e come uomini. La presenza di Moratti è il segnale di un’Inter compatta che lascia parlare soltanto il campo. I nostri programmi sono chiari. Essere pronti il 2 agosto é un errore. Ora ci godiamo la vittoria”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.