Calcio Inter: un dito verso il cielo

0
924

L’inter tocca il cielo con un dito, è tutto riassunto nell’urlo di Mou , polemico e liberatorio!
Purtroppo la gara comincia male per l’inter che per una manata non proprio volontaria perde Tiago Motta, in minorità numerica è subito schiacciata dal Barcellona nella sua metà campo, Cesar compie un miracolo che vale la finale della Coppa, riesce a deviare un tiro di Messi distendentosi in tuffo, con le punte delle dita, quindi dopo pochi minuti, un giocatore del barca finisce a terra fingendo di essersi fatto male,

Sergio Busquets finge Champions League
Sergio Busquets finge Champions League

Rischia l’espulsione anche Chivu per fallo da dietro , nervosismo alle stelle..
la squadra di Mourinho ha alzato un autentico muro invalicabile davanti al proprio portiere Julio Cesar, impedendo ai campioni del mondo del Barcellona di arrivare alla conclusione in porta.
Nel secondo tempo non cambia la musica.
I minuti passano lenti, ma passano, e il Barcellona, impotente di fronte all’organizzazione superlativa della difesa nerazzurra, comincia a innervosirsi.
Tenta conclusioni da fuori, ma a 10 minuti dalla fine, quando il Barca trova il goal all’ennesimo assalto.
Alla fine è bolgia. I tentativi disperati e rabbiosi si ripetono uno dietro l’altro.Finale da cardiopalma. Ci scappa persino il secondo goal del Barcellona, quello della qualificazione, ma l’arbitro annulla per un fallo di mano commesso da un giocatore nella concitata azione in area di rigore.
E allora è davvero finita, triplice fischio dell’arbitro, l’Inter è in finale, battuti i campioni del mondo.
Mourinho corre in mezzo al campo, esulta platealmente, si sfiora persino la rissa.
Finale che mancava dal 1972.
E ora tutti a Madrid il 22 maggio, per la finale contro il Bayern Monaco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.